Contatti

CONTATTI-01Il Movimento 9 Dicembre Forconi ha stabilito il proprio quartier generale a Pontinia (Latina).

Siamo operativi 24 ore su 24 come punto di riferimento nazionale del Movimento.

Non esitare a contattarci per avere informazioni in merito a iniziative di protesta di carattere nazionale, informazioni su presidi, gruppi collegati al Movimento 9 Dicembre Forconi, persone di riferimento nella vostra zona oltre a strategie organizzative, politiche, di azione e di comunicazione condivise a livello nazionale.

Di seguito i contatti dei referenti Regionali del Movimento.

Vittorio Carella Lombardia 347 98 40 873 Facebook
Alessio Ghiotti Veneto 340 60 65 263 Facebook
Riccardo Bryan Piemonte 338 98 73 397 Facebook
Cristina Diletta Toscana 368 46 70 93 Facebook
Antonella Neri Marche 366 39 93 476 Facebook
Danilo Calvani* Lazio Facebook
Orlando Iannotti Molise 347 63 59 549 Facebook
Angelo Marino Molise 346 10 75 631 Facebook
Luca Arena Puglia 331 92 81 393 Facebook
Martino Morsello Sicilia 328 60 09 880 Facebook

* ad interim

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Un commento su “Contatti

  1. Lo STATO ha TRE POTERI, uno solo è democratico

    Alla fine della seconda guerra mondiale, avendo abbracciato la democrazia e rinunciato alla tirannide, l’Italia ed altri Paesi avrebbero dovuto bonificare gli apparati dello Stato e sezioni minori di esso dagli assunti a vita, dai carrieristi. Il subentro della DEMOCRAZIA trasferiva la PROPRIETÀ dello STATO nelle mani del POPOLO creando la RES PUBLICA. Innanzitutto il Pubblico Impiego (quindi il Potere Amministrativo e Giudiziario) avrebbe dovuto aprirsi alla partecipazione a tempo determinato di chiunque, dotato dei requisiti necessari al ruolo, avesse voluto apportare un proprio contributo, venendone naturalmente pure retribuito. Così come già avveniva nel Potere Legislativo.

    A realizzare la democrazia infatti non è il voto bensì il mandato temporaneo. Il voto consegue alla temporaneità, non esisterebbe di per sé. I carrieristi pubblici, accaparrato il Potere Amministrativo e Giudiziario, quindi l’INTERA MONTAGNA dello STATO apice parlamentare a parte, hanno evitato accuratamente di chiarire la ben diversa consistenza di una democrazia da monarchie, imperi e tirannidi in genere. Sovrani della cultura e dell’informazione, nessun suddito è sfuggito al loro addomesticamento. Si è mantenuto così il tirannico sistema che agevolmente pilota una maggioranza emarginata dalla Res Publica, realizzando le volontà di ogni cricca, elite, lobby e mafia.

    E poiché il resto del mondo considera l’Europa un grande riferimento culturale, politico e sociale, l’intero pianeta continua a mantenersi fermo su posizioni arretrate.

    E’ difficile immaginare l’immensa meraviglia del mondo ben fatto che è stato impedito nascesse. Di certo il primo leader che s’impegnerà sul fronte del licenziamento immediato di ogni carrierista pubblico sarà portato in clamoroso TRIONFO. Perché nulla conta più che rendere democratici i ruoli del Potere Amministrativo e Giudiziario.

    Poi, PARI tra PARI, si potrà pensare ad altro.

    Civilmente, legalmente, pacificamente, rendiamo democratico l’intero Pianeta!

    STATO DEMOCRATICO: APERTO E PARTECIPATO
    http://hyperlinker.tk/ars/index_it.htm

Lascia un commento