Privacy Policy 8 motivi per cui i danni all'economia di COVID-19 saranno profondi e duraturi | 9 Dicembre Forconi
Crea sito

8 motivi per cui i danni all’economia di COVID-19 saranno profondi e duraturi

Troppe persone che dovrebbero conoscere meglio stanno facendo un forte rimbalzo nelle vendite al dettaglio come segno che una ripresa economica è ben avviata. Lo è, ma solo nel senso che passare dall’ICU a un letto d’ospedale potrebbe anche essere definito un recupero. In linea di principio, le previsioni del PIL della Fed di Atlanta per il secondo trimestre sono migliorate da un negativo del 52,8% a un soleggiato negativo del 45,5%.

Inutile dire che un rimbalzo dai blocchi era inevitabile. Tutti i tipi di attività come gli appuntamenti del dentista in sospeso (e il personale dell’odontoiatria ha rappresentato il 10% degli guadagni del lavoro), quindi c’è una domanda repressa di procedure e trattamenti medici, così come servizi più banali che molti considerano critici, quali i tagli di capelli.

Ciononostante, gli indici azionari che salgono a nuovi massimi sembrano notevolmente fuori dal mondo alla luce del danno arrecato e certo di continuare per un tempo sufficientemente lungo per la materia. I veri credenti sono in modalità “Le banche centrali sono sul caso e ci salveranno”. Forse devono prestare attenzione all’avvertimento: “I risultati passati non sono garanzia di prestazioni future”.

Numerosi fattori stanno lavorando insieme per distorcere gli osservatori per sottovalutare la gravità del danno economico di Covid-19.

Il primo è che ha colpito parti dell’economia che sono relativamente rimosse dalla copertura mediatica : lavoratori a basso reddito e proprietari di piccole imprese. Dimmi con che frequenza la CNN intervista il proprietario di una lavanderia a secco o di un negozio di lubrificazione automatica, anche se le piccole imprese sono da tempo il generatore di nuovi posti di lavoro. Allo stesso modo, si noti come le segnalazioni di infezioni da Covid-19 nelle strutture per la lavorazione degli alimenti non sono coperte fino a quando la capacità estratta non raggiunge un livello in cui potrebbe avere un impatto sui consumatori. In linea di principio, Bloomberg ha avuto una storia oggi,  più carenze alimentari si profilano con focolai in 60 impianti statunitensi , di focolai in impianti di lavorazione non di carne, come imballatori di frutta e verdura e panifici.

Il secondo è che nel reddito medio per migliorare le sezioni del paese, le cose sembrano ancora rassicuranti normali. I blocchi hanno bloccato l’attività … comprese le chiusure aziendali. Ora vivo in un sobborgo di due, e nei quartieri dello shopping locali, non ci sono ancora negozi vuoti, anche se alcune aziende in posizioni non così importanti (un negozio di liquori, il ristorante con la migliore pizza della zona e un’oliva Il ramo del giardino, per cominciare) ha piegato; molti ristoranti migliori non sono stati riaperti anche se il blocco è terminato un paio di settimane fa.

Inoltre, le case nelle zone suburbane ed extraurbane di Tony sono molto richieste. Quindi, oltre a sentirsi bene con i loro portafogli azionari, i proprietari di case della classe media superiore in quelle aree sono positivamente soffocati dai rapporti di vendite di immobili a prezzi elevati.

In terzo luogo, a causa dell’ottimismo e / o dell’esperienza del crollo del 1987, del fallimento delle dotcom e dell’11 settembre, molte persone sono predisposte a credere che, anche se il dolore della primavera 2020 è acuto, l’economia rimbalzerà e quasi tutti del danno sarà cancellato entro la fine dell’anno o, nella peggiore delle ipotesi, a metà 2021. Sottolineando che si tratta di una tendenza diffusa a vedere Mr. Market nell’economia.

Questo è ben lungi dall’essere un elenco completo, ma di seguito sono riportati otto motivi per cui il danno profondo all’economia non sarà presto invertito.

1. I viaggi d’affari non torneranno presto. Le persone si stanno abituando a Zoom. E si può anche capire che il volo interno è molto peggio di quanto non fosse prima, il che sarà un deterrente per coloro che potrebbero essere così audaci da voler salire su un aereo. Questo è un duro colpo per compagnie aeree, distributori aeroportuali, hotel, ristoranti e centri congressi. L’occupazione alberghiera in aprile è stata del 24,5% che, se non altro, sembra elevata in base ai miei punti dati personali. I prezzi che vedo dicono che gli operatori alberghieri non si aspettano molto o nessun miglioramento durante l’estate. E come abbiamo discusso, gli hotel sono a rischio di creare un circolo vizioso: hanno ridotto drasticamente i livelli di servizio come un modo per ridurre l’emorragia dei bassi tassi di occupazione. Ma anche a prezzi stracciati, l’esperienza degradata è sufficiente per far riflettere i viaggiatori due volte su come mettersi in viaggio.

2. Non tutti i colletti bianchi non torneranno agli uffici. Gli ascensori e il trasporto pubblico, in particolare i treni pendolari, sono percepiti come grandi rischi. E molte città non riescono a gestire bene le persone che entrano. New York è estrema qui, ma ora ha poco spazio per parcheggiare, anche se il centro città sembra stranamente sottopopolato. Inoltre, molte grandi aziende, dopo aver dovuto capire come rendere gestibile il lavoro da casa, hanno deciso di farcela o addirittura di farlo, quindi hanno in programma di tagliare i loro uffici quando arrivano i rinnovi del contratto di locazione. Questo sviluppo diraderà il numero di aziende vicino agli edifici per uffici.

Le stime variano, ma a New York City,  sia i pagamenti al dettaglio che quelli per uffici sono molto bassi. Il 40% sembra una stima ragionevole basata sul livello di panico.

3. Dal punto di vista residenziale, sia la legge CARES che le misure attuate localmente prevedevano la tolleranza. Ma come ha spiegato Lee Sheppard nelle note fiscali, ciò è impreciso legalmente. Proprietari e istituti di credito sono tenuti a concedere agli inquilini e ai proprietari di case una vacanza nei pagamenti, ma ciò che accade dopo non è affatto chiaro:

Le sezioni 4022 e 4023 della legge CARES danno ai mutuatari di mutui garantiti dalla Confederazione il diritto di richiedere la tolleranza da 90 a 180 giorni, a seconda del numero di unità nell’edificio, senza costi o interessi aggiuntivi addebitati. La preclusione è vietata durante quel periodo.

Le banche che hanno tenuto prestiti sui loro libri sono esortate a essere indulgenti e a ristrutturarle. La sezione 4013 della legge CARES dice ai finanziatori regolamentati che non dovranno prendere accuse o classificazioni non finanziarie per quelli che altrimenti sarebbero prestiti deteriorati o ristrutturazioni problematiche problematiche.

La legge CARES richiede tolleranza solo per i mutui. Ma consente anche la tolleranza bancaria e modifiche per altri prestiti, con l’indulgenza dei regolatori. Quindi ci sarà una buona dose di azione sui prestiti.

Che cos’è la tolleranza? È la volontà temporanea di un prestatore di non riscuotere interessi o pagamenti principali su un prestito. È per definizione discrezionale e non un esercizio delle condizioni del documento di prestito. In effetti, si tratta di un fallimento deliberato nell’esercizio dei rimedi di default del creditore.

Quindi vedremo sfratti e pignoramenti. Non ho idea di quale sarà il livello e le banche potrebbero decidere in alcune aree di non precludere (più economico avere il residente che protegge la casa) ma il comune perde il gettito dell’imposta sulla proprietà.

4. I college avranno molti problemi in autunnoIn primo luogo, stanno perdendo quasi tutti i loro studenti cinesi a pieno carico, tra preoccupazione per i rischi Covid-19 negli Stati Uniti, l’ostilità amministrativa e le restrizioni di viaggio. Solo questo è un duro colpo.

Inoltre, alcuni stanno pianificando di riaprire, ma l’annuncio del MIT di ieri,  che non consentirà a tutti gli studenti di tornare al campus,  probabilmente rappresenta una nuova normalità. Gli ex studenti del MIT ben posizionati leggono la decisione dell’università come spinta in modo significativo dal desiderio di proteggere docenti e personale; Ho sentito da fonti con contatti di altre università che gli amministratori non vedono alcun modo per mettere i bambini nei dormitori senza correre rischi inaccettabilmente elevati di Covid. Ricorda, anche se i bambini non muoiono quasi mai di Covid-19, ma c’è il rischio di gravi danni. 1/2 dei casi asintomatici sulla Diamond Princess ora mostrano polmoni anomali. E ricorda che quelle crociere hanno la metà delle persone a bordo come equipaggio e l’equipaggio inclina i giovani. Il college è molto meno attraente se non stai in un dormitorio.

Proprio come l’attività ridotta nei distretti degli affari centrali ha effetti a catena negativi per gli affari vicini, così come i college e le università svuotati hanno per le loro comunità,  come descritto più in dettaglio in una recente storia di Bloomberg .

5. I prestiti PPP mantengono i lavoratori sui libri fino alla fine di giugno-metà luglio, a seconda del momento in cui il prestito è entrato. Molti datori di lavoro, che vanno dai musei ai piccoli produttori, affermano che devono fare tagli profondi all’organico. Le continue richieste di disoccupazione mostrano già che i nuovi assunti sono ancora quasi eguagliati dalle perdite di posti di lavoro.

6. Tagliare tutte le categorie di imprese che soffrono di danni Covid-19 …. ristoranti, negozi nei quartieri degli uffici, commercianti nelle città universitarie, piccoli produttori … è che molte sono piccole imprese. I proprietari di piccole imprese devono garantire personalmente i prestiti, a meno che non siano in grado di finanziare le proprie operazioni prendendo in prestito beni immobili. Anche i prestiti SBA richiedono una garanzia personale. Quindi quando i consumatori affermano allegramente che i proprietari di ristoranti o altri operatori dichiareranno semplicemente il capitolo 7 o 11 e poi ricominceranno la loro avventura, perdono che questi capitalisti saranno spazzati via. Non avranno i soldi per ricominciare da capo. E potrebbero anche non avere la tolleranza al dolore.

7. I governi statali e locali stanno già perdendo copiosamente posti di lavoro e la situazione peggiorerà. E in alcune, forse in molte comunità, i tagli al budget saranno così profondi da degradare i livelli di servizio. Anche la raccolta dei rifiuti e le riparazioni stradali meno frequenti non vanno bene per gli affari.

8. L’UE non farà abbastanza stimolo per compensare il proprio danno Covid-19 e la Brexit sta arrivando , uno shock per l’UE e il Regno Unito quando entrambi sono già alle corde. Circa il 25% delle entrate S&P proviene dall’Europa. Le probabilità che le banche italiane soffieranno aumentano continuamente e questo potrebbe essere un evento di livello CreditAnstalt.

Sono sicuro che i lettori possono trovare altri elementi, ma questo elenco da solo dovrebbe essere sufficiente per frenare l’entusiasmo delle cheerleader dell’economia. Come ha detto Marshall Auerback via e-mail:

La spesa delle famiglie americane negli anni ’60 era alimentata dall’aumento dei salari e dalla crescita dell’equità domestica. Ma i salari sono stati in gran parte stagnanti da almeno il 2000 e gli aumenti di spesa dal 2010 sono stati alimentati dall’aumento dei debiti personali e aziendali. I valori delle case sono ora stagnanti nella migliore delle ipotesi e probabilmente cadranno nei prossimi mesi. Di fronte a una radicale incertezza, i consumatori statunitensi risparmieranno di più e spenderanno di meno. Anche se il governo sostituisce i redditi persi per un certo periodo, le persone sanno che lo stimolo è a breve termine. Quello che non sanno è quando arriverà la prossima offerta di lavoro – o licenziamento.

Inoltre, le persone distinguono tra bisogni e desideri. Gli americani hanno bisogno di mangiare, ma per lo più non hanno bisogno di mangiare fuori. Non hanno bisogno di viaggiare. I proprietari di ristoranti e le compagnie aeree hanno quindi due problemi: non possono coprire i costi mentre la loro capacità è limitata per motivi di salute pubblica e la domanda sarebbe ridotta anche se il coronavirus scomparisse. Questo spiega perché molte aziende non stanno riaprendo, anche se legalmente possono. Altri stanno riaprendo, ma temono di non poter resistere a lungo. E i molti milioni di lavoratori nel vasto settore dei servizi americani si stanno rendendo conto che il loro lavoro non è semplicemente essenziale.

Autore di Yves Smith tramite NakedCapitalism.com