Privacy Policy Arabia Saudita, sparatoria vicino al palazzo reale: re in salvo ma è un falso allarme | 9 Dicembre Forconi
Crea sito

Arabia Saudita, sparatoria vicino al palazzo reale: re in salvo ma è un falso allarme

A causare lʼallerta in tutto il Paese è stato un drone giocattolo

Una violenta sparatoria è avvenuta nella zona del palazzo reale di Riad, capitale dell’Arabia saudita, ed il re Salman sarebbe stato allontanato e nascosto in un bunker militare protetto. Ma dopo molti minuti di tensione in cui erano circolate ipotesi dal golpe fino a un presunto commando yemenita che era riuscito a entrare a palazzo arriva la verità: era un drone giocattolo che ha fatto scattare l’allarme nella guardia presidenziale.

Fonti ufficiali citate dall’agenzia ufficiale saudita Spa e riportate da diversi media affermano che erano diretti contro un drone giocattolo, che si avvicinava alla zona di palazzo reale a Riad, le intense raffiche di arma da fuoco, sparate dalla polizia, che per molti minuti hanno fatto tenere un colpo di stato o un attacco. Tanto da aver costretto la guardia reale a portare re Salman al sicuro in un bunker. Allarme cessato, dunque, anche se gli spari, malgrado l’incerta provenienza delle informazioni iniziali, ci sono stati.

Anche il portavoce della polizia di Riad, citato dalla Spa e da altri media, ha detto che le forze di sicurezza hanno “sistemato” un piccolo drone giocattolo non autorizzato dopo averlo avvistato ad un posto di blocco nel quartiere di Khuzama. Non risultano esserci feriti né danni. Ora sulla vicenda, che ha creato una certa apprensione, ci sarà un’inchiesta.

Su twitter il video che mostra il drone

BREAKING: Unconfirmed reports of a coup attempt in #Saudi as gunfire is heard near the royal palace in Riyadh, the Saudi capital.

King Salman reportedly moved to a safe bunker, reportedly at a nearby Air Force base. Ongoing situation. Clicca qui

Fonte: qui