Privacy Policy ATTENZIONE - Si Schiantano le Obbligazioni Subordinate del Monte dei Paschi di Siena, ma è un Enorme Problema di Sistema | 9 Dicembre Forconi
Crea sito

ATTENZIONE – Si Schiantano le Obbligazioni Subordinate del Monte dei Paschi di Siena, ma è un Enorme Problema di Sistema

Schermata-2016-01-08-alle-17.43.18
(questa è la subordinata 2022)

Nel silenzio (ovvio) dei media sussidiati dalle banche e dallo stato, si sta consumando un dramma che attualmente non ha soluzioni.

La montagna di obbligazioni subordinate emesse dalle banche italiane sia a investitori professionali sia a clientela retail,  come ovvio è diventata radioattiva.

Poi se parliamo di banche mezze fallite a trazione Piddina diciamo che siamo a livelli Fukushima .

Il punto è: come farà il sistema bancario a ri finanziare i circa 70 Miliardi?

Prendiamo appunto il Monte dei Paschi:

Schermata 2016-01-08 alle 17.51.47

Abbiamo circa 4 miliardi di euro in Bond subordinati, il primo arriva a scadenza il 31 Maggio 2016:Schermata 2016-01-08 alle 17.54.08

Pensate, scade tra 4 mesi e quota sotto 99 punti. Significa che a 4 mesi dalla scadenza il mercato ancora nutre il sospetto che potrebbero esserci problemi.

Di certo il Banco Monte dei Paschi non riuscirà a piazzare nessun altro bond subordinato, o nessun bond per nulla per rimpiazzare quello in scadenza.

Avere azzerato in quella maniera il valore delle obbligazioni delle 4 banchette fallite Piddine (come Bmps) ha avuto ovvie conseguenze.

In generale oggi nessuna banca italiana può ragionevolmente andare sul mercato dei capitali con una subordinata e anche con una obbligazione non subordinata deve offrire un premio al rischio.

Ecco perchè le banche più chiacchierate, politicizzate, e non ancora ufficialmente fallite d’Italia, Banco Monte dei Paschi e Carige si stanno letteralmente schiantando in borsa.

Dove li prenderanno i soldi per rimborsare le obbligazioni?

Ah saperlo.

p.s. cioè al limite si fa un aumento capitale, il terzo della serie (o il quarto? boh), oppure un bail-in(sulla terza banca italiana)

Fonte: qui