Privacy Policy Economic Predictions for Summer 2016: The Epocalypse Keeps Crashing | 9 Dicembre Forconi
Crea sito

Economic Predictions for Summer 2016: The Epocalypse Keeps Crashing

OsoWashingtonLandslide-500x333Brexit — the second major landslide in the Year of the Epocalypse —  has bankers all over the world scrambling to pick up and prop up their crumbled facades this week. This is one more jolt in the developing global economic collapse that I predicted for 2016. 

The ground of an entire nation just dropped several feet. Aftershocks from a drop that size will be felt frequently throughout the summer and to some extent for years to come.

As I’ve said before, US politicians will find it increasingly difficult this year to keep shoring up the US economy until the end of the election cycle. This collapse just made things a lot worse for them. Brexits, Grexits and other exits, oil defaults, job decay, manufacturing malaise and a host of other planet-sized problems are piling up so fast that it will become almost impossible to hold off collapse much longer as global problems press in on the US and other nations.

Entire nations are now making for the exits

Near the start of 2016, I described the anti-establishment forces that were shaping up to define the year ahead and the impact those nationally divisive forces would have on the world’s banking system this year:

 

The resources of all nations and their central banks are just too depleted to handle such a massive rupture of the global economy as we saw in 2008. Yet, this one is appearing that it could be far greater because it is developing all over the world simultaneously. The capacity of nations and their banks is fully taken up by huge monstrous national debts and balance sheets that have swelled beyond anything anyone would have imagined a decade ago.

 

At the same time, the people of all nations are fatigued from years of hearing about recession. In nations like Greece this is true at a level that is already explosive. If a recession like the Great Recession happens now, it will deplete all hopes because of all the talk of recovery that proved false after the last recession. They will have scaled the mountain — or tried to — only to find themselves shaken to the bottom again. Who would have faith in the central bankers to save the economy this time when all their plans to save it from the last recessionary period blew up in their faces?

 

Anger, albeit late in coming, is showing itself in US elections this round in the form of a movement in both parties away from the establishment. Who believes, however, that newly elected officials could find a solution once the central banks are proven to have failed? In moving away from the establishment, Democrats are moving further left and Republicans further right. There is little likelihood of agreement on a solution, especially one profound enough to right the entire world. (“Hell Week for the Global Economy“)

 

Later in May, I focused on the immigration tensions that were amplifying the anti-establishment discontent in Europe and here at home:

 

We don’t know what will happen with a Brexit or whether a Grexit will raise its ugly head again or whether immigration tensions will spontaneously combust in Europe … but I think the frying pan will certainly be sizzling this summer to cook up the last of the market’s bully beef for the bears to feast upon.

 

The increasingly scarce market bulls are dead cattle walking thanks to zombie economics. (“Zombie Economy Soon to Have its Zombie Epocalypse“)

 

In other words, I wouldn’t bet back then on exactly what national breakaway would happen first in the EU, but was certain national tensions would heat up to where Europe started falling apart this summer, particularly over immigration tensions. The falling apart began right on cue. One cannot always see what section of land will give way first, but one can certainly see that so many pieces are ready to give way that collapse is certain and imminent.

 

Banks and bankers are trembling all over the world

 

To sum up where we are now now, I’ll turn to former Fed Chair Allan Greenspan who said that the Brexit event “may be just the tip of the iceberg” for Europe’s problems. When asked what he meant by that, he responded with the following:

 

This is the worst period I recall since I’ve been in public service. There’s nothing like it, including the crisis — remember October 19th, 1987, when the Dow went down by a record amount 23 percent? That I thought was the bottom of all potential problems. This has a corrosive effect that will not go away…. 

This problem that’s causing the British problem is far more widespread. Fundamentally, what we are looking at is a massive slowing in the rate of real of incomes across the whole European spectrum…. Real incomes are not going anywhere, and that is creating a serious political problem, which is not easy to resolve….

 

I think the euro currency is the immediate problem… There’s this whole movement toward European political integration…. The euro area was a major step in that direction, and it’s failing. Greece is in real serious trouble. It is not going to continue in the euro very much longer, irrespective of what’s going on currently. (CNBC)

 

While Greenspan was one of the absent-minded architects of the Great Recession with his rabid debt-expansion policies, I quote him because he is speaking against his own longtime centrist bias when he claims that Grexit is certain for its own reasons and that the euro “is failing.”

In other words, if even Greenspan says Europe is falling apart and the euro “is failing,” it must be bad. He’s a centrist saying the center is not holding. It’s not the nature of a central banker — even a former one — to be alarmist by saying an entire economic zone run by his comrades, which he has applauded, is now collapsing into chaos.

Don Quijones, an editor of Wolf Street, adds a note to Greenspan’s candid observations:

 

Another serious problem (on which Greenspan was somewhat less forthcoming) is Europe’s swelling ranks of heavily leveraged, scantily capitalized, bad-loan bedeviled, zombified banks. It was they whose stocks plunged the most [on Friday]….

 

The prophets of Project Fear reaped what they’d sown, as financial carnage spread across global markets on news that a slim majority of British voters had done the unthinkable by drowning out the relentless doomsaying and voting to leave the European Union. The pound sterling plunged 8% against the dollar, to $1.37, its lowest level in three decades. The euro fell 1.93%, in itself a huge one-day move for a major currency. UK stocks surrendered over 3% of their value. But that was nothing compared to the havoc unleashed in other European stock markets….

 

In Spain and Italy: the IBEX 35 plummeted 12.3% and the FTSE MIB 12.5%. It was their worst day on record. The UK economy may be in for a hellishly bumpy ride in the months and years ahead, but the fact that London’s FTSE 100 was Europe’s least worst performing stock market on this day of all days suggests that Europe’s biggest financial risks probably lie elsewhere. And that is in euro land, in particular on its southern flank….

 

The shares of Italy’s biggest bank (and global systemically important institution), Unicredit, slid more than 23% on Friday. They are down 59% since January. The stock of Banco Populare, Italy’s fifth biggest bank, also lost 23% on Friday and is down over 80% since the beginning of this year. The fourth biggest institution, the perpetually failing Banca Monte dei Paschi di Siena whose loss-making derivatives bets were made under Mario Draghi’s watch as Bank of Italy’s governor, fell by 16.5%. (Wolf Street)

 

Spain’s banks suffered as badly as Italy’s, with Bankia shares losing 20% of their value. Spain’s largest bank, Santander, already suffering heavy losses from its operations in Brazil, also lost 20% of its value overnight, as did a third mega bank in Spain, Sabadell. Expect to see more major bank bailouts in Europe.

In the UK, Barclay’s shares plunged 20.5%. HSBC dropped 9%, and the Royal Bank of Scotland fell off a cliff, taking a 27.5% pounding.

 

Mood in the restaurants and coffee shops in the high-rise banking hub of Canary Wharf, home to JPMorgan, Citi , HSBC and Barclays, was sober and contemplative, with job security fears rising to levels unseen since the 2008 financial crisis. Major investment banks have already warned they could move thousands of jobs elsewhere if Britain opts out of the EU, while the European Central Bank has signaled it could force euro trading out of London, the world’s largest foreign exchange market….

 

“We’ll have a crash and big layoffs,” a senior investment banker at a U.S. bank told Reuters….

“This is the biggest vote in my lifetime. Black Wednesday and the impact of Lehman Brothers collapsing – these other big events don’t even compare in magnitude to this,” said Mark Boleat, Chairman of the City of London’s Policy and Resources Committee…. “We are just beginning to think through what will have to happen legally andit is massive, absolutely massive….

 

Leave’s victory [Brexit’s victory] has delivered one of the biggest market shocks of all time … Panic may not be too strong a word,” Joe Rundle, Head of Trading at ETX Capital said. (Newsmax)

 

Bankers are shaking in their hip waders as they congregate in a swamp full of alligators.

As individual bankers bemoaned what they see as a crushing shock, central banks ran in for emergency rescues. The Bank of England offered a quarter of a trillion pounds plus substantial access to foreign currencies, promising additional measures as required. The US Federal Reserve assured the entire world it was standing by to supplement liquidity through its swap lines with global funding markets. The ECB said it would provide additional liquidity to protect euro stability, and the People’s Bank of China assured other nations it would maintain a stable yuan (though on Monday, China weakened the yuan by its most since the big sell-off last August). Even neutral Switzerland ran to the rescue.

 

In a rare move for a major central bank, the Swiss National Bank openly intervened in currency markets to weaken the safe-haven franc, promising to do even more if needed. (Newsmax)

 

The Epocalypse is here

Seattle_-_House_damaged_in_Perkins_Lane_landslide,_1954We have now entered a global period of bailouts heaping up against the back of earlier bailouts and attempted recovery coming on the back of already failed recovery. Why? Because it is all the same Great Recession, and as I’ve maintained since I began this blog several years ago the “recovery” is nothing but a prop under the Great Recession’s monstrous belly. That prop, I said would fail this year, and we would slide into the abyss of an economic apocalypse in a series of jolting plunges and rallies.

As I quoted David Stockman in an earlier article,

At long last the tyranny of the global financial elite has been slammed good and hard. You can count on them to attempt another central bank based shock and awe campaign to halt and reverse the current sell-off, but it won’t be credible, sustainable or maybe even possible….

 

The central bankers and their compatriots … have well and truly over-played their hand. They have created a tissue of financial lies; an affront to the very laws of markets, sound money and capitalist prosperity…. So there will be payback, clawback and traumatic deflation of the bubbles. Plenty of it, as far as the eye can see….

When I say “the Epocalypse is here” or “the end is here,” I don’t mean we are now on the final leg down or that there will be no leveling off or no rally — that its finished. Heck, the central bankers aren’t going to give up the show that easily, and this is an election year in the US where they can expect totally subservient assistance from establishment politicians on both sides of congress. The majority of elected politicians clearly deplore the possibility that Donald Trump could not only be proven right about economic collapse but could be hoisted to a success big enough to give him a political mandate to tear the establishment apart in 2017!

What I mean when I claim “the end is here” is that this is one more enormous jolt like we saw in January that is a part of the end. We are, in other words, going through the end. I’ve consistently stated the Epocalypse will take, at least, a year and half to find its bottom; so it is far from over. This is just the beginning of the end.

Each of these jolts does huge damage to the global economy, weakens banks and central banks and other corporations in substantial ways, and takes us further into the Epocalypse. This one is massive to such a degree that its damage to the establishment will only be discovered over a period of weeks or more likely months. Along the way, we also have smaller jolts like we saw when I quoted Dennis Gartman as saying a month ago:

The Bulls and the Bears left scratching their heads and wondering aloud, “What the hell just happened?” …Yesterday was our worst day of the year thus far, as that which we were long of fell and that which we were short of closed unchanged…. Yesterday was a disaster which we wish to put behind us. (Zero Hedge)

By “Epocalypse” I mean an economic collapse on the scale of things predicted in The Apocalypse (i.e. on the same scale as biblically prophesied disasters in the Book of Revelation). The “Epocalypse” is my name for our second and deeper plunge into the belly of the Great Recession — a drop so great it will make the first slump look like it was just a dress rehearsal for the real show.

I am sure many bulls who were long on Brexit are feeling the sizzle of the frying pan in the summer heat now as they try to recover from foolhardy long positions. Those were just the first ones who didn’t listen, and they just lost over two trillion dollars. The price of continuing to bet on the bull will grow worse each time something hits. You’re going to smell a lot more barbecued bull this summer … and beyond:

A few major banks that were already stressed will likely fail in the months ahead because Brexit added more stress than they can absorb. That will probably mean more bailouts, but the populace is not inclined to accept any more bailouts, so that will mean more civil unrest if bailouts happen.

National economies that were already crumbling like Greece, Brazil, Italy, Spain and France, will fall faster. As a result, other parts of the Eurozone will likely break off like icebergs in the summer heat. They may not announce their break from the EU this summer, but you’ll see major cracks form around their circumference.

Areas of marginal economic weakness will develop visible fault lines and experience serious tremors. In the US that would include jolts to jobs and wages, more falloff in GDP, increasing social unrest, increasing corporate collapse.

In the midst of that there will likely be periods of calm created by massive central bank infusions. You’ll see central banks invent new tricks that even they didn’t know they could come up with … out of desperation to save their “recoveries.” Those eddies of calm that run as counter currents to the main flow of events may beguile some rosy-eyed optimists into thinking the earth has stabilized, but it hasn’t and it won’t, and those beguiled will be hurt just as many were massively hurt by this jolt. As soon as you think the earth is steady, the next nation will fall.

The calm between January and Brexit was longer than I expected between legs down, and the expected intervening rally went twice as high as I thought it would, but this is an election year. Regardless of the extended pause, global economic breakdown is continuing along the fault lines where I’ve indicated it would and in the year when I said things would all come apart, and the scale of Brexit is as huge as I said each leg of our journey into the Epocalypse will be.

The journey into our decline has now resumed. Each part that gives way makes all the other parts weaker and their own collapse more certain and more imminent. It’s going to be a summer filled with aftershocks.

You cannot stop this collapse, nor can you talk it into happening with negativity either. It is going to happen because it has to happen. It has inevitability all over it. Economic structures that should never have been created in the first place are giving way in what will become total structural failure. They are giving way because of their own flawed design:

  • You cannot create mountains of enduring wealth by carving out caverns of debt beneath them.
  • You cannot create stable economies by focusing all the benefits toward the rich industrialists and hoping they will trickle down to create demand later.
  • You cannot deplete your nation’s treasure with endless wars around the world by putting the wars of budget and beguiling yourself to think that means there was no cost to your own greatness.
  • You cannot cram people from divergent cultures together by the millions without creating huge social costs that become economic costs.
  • You cannot bail out rich bankers without creating moral hazard that entices them to repeat their sins.
  • You cannot centrally manage economies in a way that benefits the periphery.

The list could be bigger. The earthquake has happened. The aftershocks will come. And then there is autumn, the time called “fall” because many things will.

Tradotto qui

Fonte: qui

Traduzione automatica di Google:

Questo articolo di David Agghìt è stato pubblicato La Grande Recessione Blog .

Oso Frana, WashingtonBrexit – la seconda frana importante nel l’anno dell’Epocalypse – ha banchieri di tutto il mondo rimescolando per raccogliere e sostenere le loro facciate sbriciolato questa settimana.Questo è un altro scossone in via di sviluppo crollo economico globale che avevo previsto per il 2016.  

Il terreno di un’intera nazione appena lasciato parecchi piedi. Scosse di assestamento da una goccia che formato sarà sentito spesso durante l’estate e in una certa misura per gli anni a venire.

Come ho detto prima, i politici degli Stati Uniti troveranno sempre più difficile quest’anno per mantenere puntellare l’economia degli Stati Uniti fino alla fine del ciclo elettorale. Questo crollo appena fatto le cose molto peggio per loro. Brexits, Grexits e altre uscite, valori predefiniti del petrolio, decadimento lavoro, la produzione malessere e una miriade di altri problemi di dimensioni planetarie stanno accumulando così veloce che diventerà quasi impossibile tenere il collasso molto più a lungo, come i problemi globali premere sulle Uniti e altre nazioni.

Intere nazioni stanno facendo per le uscite

Vicino l’inizio del 2016, ho descritto le forze anti-sistema che sono stati preannuncia per definire il prossimo anno e l’impatto di tali forze disgregatrici a livello nazionale avrebbe sul sistema bancario del mondo quest’anno:

Le risorse di tutte le nazioni e le loro banche centrali sono troppo esaurite per gestire una enorme rottura della economia globale, come abbiamo visto nel 2008. Tuttavia, questo sta comparendo che potrebbe essere di gran lunga maggiore, perché si sta sviluppando in tutto il mondo contemporaneamente . La capacità delle nazioni e delle loro banche è interamente occupata da enormi debiti nazionali mostruose e bilanci che hanno gonfiato al di là di qualsiasi cosa nessuno avrebbe mai immaginato un decennio fa.

Allo stesso tempo, la gente di tutte le nazioni sono affaticati da anni di sentir parlare di recessione. In nazioni come la Grecia questo è vero a un livello che è già esplosiva. Se una recessione come la Grande Recessione succede ora, sarà esaurire tutte le speranze perchè di tutti i discorsi di recupero che si è rivelato falso dopo l’ultima recessione. Essi hanno scalato la montagna – o tentato di – solo per scoprire se stessi scossa al fondo di nuovo. Chi avrebbe fiducia nelle banche centrali per salvare l’economia questo momento in cui tutti i loro piani per salvare dal ultimo periodo di recessione fatto saltare in aria in faccia?

Rabbia, anche se tarda ad arrivare, sta mostrando se stesso nelle elezioni degli Stati Uniti questo giro sotto forma di un movimento in entrambe le parti di distanza dallo stabilimento. Chi crede, tuttavia, che i funzionari neo-eletti potrebbero trovare una soluzione una volta che le banche centrali hanno dimostrato di avere fallito? In allontanandosi dallo stabilimento, i democratici si stanno muovendo più a sinistra e più a destra repubblicani. C’è poca probabilità di un accordo su una soluzione, in particolare uno abbastanza profonda per raddrizzare il mondo intero. ( ” Settimana inferno per l’economia globale “)

Più tardi in maggio, mi sono concentrato sulle tensioni in materia di immigrazione che sono stati amplificare il malcontento anti-establishment in Europa e qui a casa:

Non sappiamo che cosa accadrà con un Brexit o se un Grexit alzerà di nuovo o se le tensioni di immigrazione saranno combustione spontanea in Europa la sua brutta testa … ma penso che la padella sarà certamente frizzante questa estate per cucinare l’ultimo della carne in scatola di mercato per gli orsi a banchettare.

I tori di mercato sempre più scarse sono i bovini morti che camminano grazie all’economia di zombie. ( ” Zombie Economia Presto per avere il suo Zombie Epocalypse “)

In altre parole, non avrei scommesso allora su cosa esattamente breakaway nazionale sarebbe accaduto prima nella UE, ma era certo tensioni nazionali sarebbe riscaldare fino a cui l’Europa ha iniziato a cadere a pezzi questa estate, in particolare su tensioni in materia di immigrazione. Il cadendo a pezzi iniziato proprio al momento giusto. Non si può sempre vedere quale sezione di terra darà modo prima, ma si può certamente vedere che così tanti pezzi sono pronti a cedere il passo che il collasso è certo e imminente.

Banche e banchieri tremano in tutto il mondo

Per riassumere in cui ci troviamo ora ora, mi rivolgo a ex presidente della Fed Allan Greenspan che ha detto che l’evento Brexit “può essere solo la punta di un iceberg” per i problemi dell’Europa. Alla domanda su cosa volesse dire, ha risposto con il seguente:

Questo è il periodo peggiore che ricordo da quando sono nel servizio pubblico. Non c’è nulla di simile, tra cui la crisi – ricorda 19 ott 1987, quando il Dow è sceso da una cifra record del 23 per cento? Che ho pensato che era il fondo di tutti i potenziali problemi. Questo ha un effetto corrosivo che non andrà via ….

Questo problema che sta causando il problema britannico è molto più diffuso. In sostanza, ciò che stiamo guardando è un rallentamento enorme del tasso di reale dei redditi attraverso l’intero spettro europea …. redditi reali non stanno andando da nessuna parte, e che sta creando un problema politico serio, che non è facile da risolvere ….

Credo che l’euro è il problema immediato … C’è tutto questo movimento verso l’integrazione politica europea …. L’area dell’euro è stato un passo importante in questa direzione, ed è mancato. La Grecia è in real guai seri.Non è destinata a continuare in euro molto più a lungo, a prescindere di quello che sta succedendo attualmente. ( CNBC )

Mentre Greenspan è stato uno degli architetti distratto della grande recessione con i suoi rabbiosi politiche debito-espansione, lo cito perché sta parlando contro la sua lunga data pregiudizi centrista quando afferma che Grexit è certo per le proprie ragioni e che l’euro “sta fallendo”.

In altre parole, se anche Greenspan dice che l’Europa sta cadendo a pezzi e l’euro “stafallendo,” deve essere cattivo. E ‘un centrista dicendo che il centro non è in possesso. Non è la natura di un banchiere centrale – anche un ex-uno – di essere allarmista dicendo un’intera zona economica gestito dai suoi compagni, che ha applaudito, è ora crollare nel caos.

Don Quijones, un editor di lupo Street, aggiunge una nota di osservazioni spontanee di Greenspan:

Un altro grave problema (su cui Greenspan era un po ‘meno di prossima pubblicazione) è gonfiore ranghi europei di pesantemente leveraged, scarsamente capitalizzate, bad-prestito tormentato, banche zombificati. E ‘stato le cui scorte immerso il più [il Venerdì] ….

I profeti della paura Progetto mietuto quello che avevano seminato, come carneficina finanziaria distribuita su mercati globali sulle notizie che una maggioranza sottile degli elettori britannici aveva fatto l’impensabile per annegamento il doomsaying implacabile e il voto di lasciare l’Unione europea. La sterlina immerso 8% nei confronti del dollaro, a $ 1,37, il livello più basso in tre decenni. L’euro è sceso 1,93%, di per sé un enorme spostamento di un giorno per una valuta importante. titoli del Regno Unito si arresero oltre il 3% del loro valore. Ma questo era nulla in confronto al caos scatenato in altri mercati azionari europei ….

In Spagna e in Italia: l’IBEX 35 sono crollati del 12,3% e il FTSE MIB del 12,5%.Era il loro giorno peggiore mai registrato. L’economia del Regno Unito può essere in per un giro infernale irregolare nei mesi e anni a venire, ma il fatto che FTSE 100 di Londra è stato meno peggio eseguendo mercato azionario europeo in questo giorno di tutti i giorni suggerisce che maggiori rischi finanziari europei probabilmente si trovano altrove. E questo è in terreni di euro, in particolare, sul suo fianco meridionale ….

Le azioni della più grande banca d’Italia (e globale sistemica importante istituzione), Unicredit, scivolare oltre il 23% il Venerdì. Essi sono giù del 59% da gennaio. Lo stock del Banco Popolare, il quinto più grande banca d’Italia, ha perso il 23% il Venerdì ed è giù oltre l’80% dall’inizio di quest’anno. Il quarto più grande istituzione, la perennemente in mancanza di Banca Monte dei Paschi di Siena il cui derivati scommesse in perdita sono state realizzate sotto l’orologio di Mario Draghi come governatore della Banca d’Italia, è diminuito del 16,5%. (Lupo Via )

le banche spagnole hanno sofferto così male come l’Italia, con azioni Bankia perdere il 20% del loro valore. la più grande banca della Spagna, Santander, già subito pesanti perdite dalle sue operazioni in Brasile, ha perso il 20% del suo valore durante la notte, così come una terza banca mega in Spagna, Sabadell. Aspettiamo di vedere più importanti salvataggi bancari in Europa.

Nel Regno Unito, le azioni di Barclay immerso 20,5%. HSBC è sceso del 9%, e la Royal Bank of Scotland è caduto da un dirupo, prendendo un martellamento 27,5%.

Mood nei ristoranti e negozi di caffè nel grattacielo polo bancario di Canary Wharf, sede di JPMorgan, Citi, HSBC e Barclays, era sobrio e contemplativa, con i timori di sicurezza di lavoro in aumento a livelli mai visti dopo la crisi finanziaria del 2008. Le principali banche di investimento hanno già avvertito che potrebbe spostare migliaia di posti di lavoro altrove, se la Gran Bretagna opta fuori della UE, mentre la Banca centrale europea ha segnalato che potrebbe costringere il commercio di euro da Londra, il più grande mercato dei cambi il mondo ….

“Avremo un incidente e grandi licenziamenti”, un banchiere d’investimento senior presso una banca degli Stati Uniti ha detto a Reuters ….

“Questo è il voto più importante nella mia vita Mercoledì nero e l’impatto di Lehman Brothers collasso -. Questi altri grandi eventi non hanno nemmeno confrontare in grandezza a questo,” ha dichiarato Mark Boleat, Presidente del Comune di comitato di politica e le risorse di Londra … . “Stiamo solo iniziando a pensare attraverso ciò che dovrà accadere legalmente ed è enorme, assolutamente enorme …”.

“La vittoria di Leave [vittoria di Brexit] ha consegnato uno dei più grandi shock di mercato di tutti i tempi … Il panico non può essere una parola troppo forte,” Joe Rundle, responsabile del trading a ETX Capital, ha detto. (Newsmax )

I banchieri tremano nei loro trampolieri dell’anca come si riuniscono in una palude piena di alligatori.

Come singoli banchieri lamentato ciò che vedono come uno shock schiacciamento, le banche centrali correvano per il salvataggio di emergenza. La Banca d’Inghilterra ha offerto un quarto di un trilione di sterline più l’accesso sostanziale alle valute estere, promettendo misure addizionali come richiesto. La Federal Reserve ha assicurato tutto il mondo che era in piedi accanto a integrare la liquidità attraverso le sue linee di swap con i mercati di finanziamento globali. La BCE ha detto che avrebbe fornire liquidità aggiuntiva per proteggere la stabilità dell’euro, e la Banca popolare di Cina ha assicurato le altre nazioni che sarebbe mantenere un yuan stabile (anche se il Lunedi, la Cina ha indebolito lo yuan dal suo più dal momento che il grande sell-off lo scorso agosto). Anche neutrale Svizzera corse in soccorso.

In una mossa rara per una grande banca centrale, la Banca nazionale svizzera è intervenuta apertamente nei mercati valutari per indebolire il franco rifugio sicuro, promettendo di fare ancora di più, se necessario. ( Newsmax )

Il Epocalypse è qui

Seattle _-_ House_damaged_in_Perkins_Lane_landslide, _1954Ora abbiamo entrati in un periodo globale di salvataggi ammucchiare contro la parte posteriore di precedenti piani di salvataggio e di tentativo di recupero provenienti sul retro del recupero già fallito. Perché? Perché è lo stesso Grande Recessione, e come ho mantenuto da quando ho iniziato questo blog alcuni anni fa, il “recupero” non è altro che un puntello sotto la pancia mostruosa la Grande Recessione del.Che prop, mi ha detto che verrebbe a mancare quest’anno, e ci sarebbe far scivolare nel baratro di una apocalisse economica in una serie di tuffi sobbalzare e manifestazioni.

Come ho citato David Stockman in un precedente articolo,

Finalmente la tirannia delle élite finanziaria globale è stato sbattuto bene e duro. Potete contare su di loro per tentare un’altra campagna shock and awe banca centrale based per arrestare e invertire l’attuale sell-off, ma non sarà credibile, sostenibile o forse anche possibile ….

I banchieri centrali ed i loro compatrioti … hanno veramente bene e over-giocato la loro mano. Hanno creato un tessuto di menzogne finanziari; un affronto alle stesse leggi dei mercati, il denaro del suono e la prosperità capitalistica ….Quindi ci sarà rimborso, revocatoria e la deflazione traumatica delle bolle.Un sacco di esso, per quanto l’occhio può vedere ….

Quando dico “il Epocalypse è qui” o “la fine è qui”, non intendo ora siamo nella tappa finale verso il basso o che non ci sarà alcun livellamento o nessuna manifestazione – che la sua finito. Heck, i banchieri centrali non stanno andando a rinunciare lo spettacolo che facilmente, e questo è un anno di elezioni negli Stati Uniti dove si possono aspettare l’assistenza totalmente asserviti da parte dei politici dell’establishment su entrambi i lati del Congresso. La maggior parte dei politici eletti deplorano chiaramente la possibilità che Donald Trump non poteva essere provata solo ragione crollo economico, ma potrebbe essere issata ad un successo abbastanza grande per dargli un mandato politico per strappare a parte l’istituzione nel 2017!

Quello che voglio dire quando sostengo “la fine è qui” è che questo è un altro enorme scossone, come abbiamo visto nel mese di gennaio che è una parte della fine. Siamo, in altre parole, andando fino alla fine. Ho sempre affermato il Epocalypse avrà, almeno, un anno e mezzo per trovare il fondo; quindi è tutt’altro che finita. Questo è solo l’inizio della fine.

Ognuno di questi scossoni fa danni enormi per l’economia globale, indebolisce le banche e le banche centrali e altre società in modo sostanziale, e ci porta ulteriormente nel Epocalypse.Questo è massiccia a tal punto che la sua danni alla struttura verrà scoperta solo per un periodo di settimane o mesi più probabile. Lungo la strada, abbiamo anche scosse più piccole, come abbiamo visto quando ho citato Dennis Gartman come dire un mese fa:

I tori e gli orsi rimasti a grattarsi la testa e si chiede ad alta voce, “Che diavolo è successo?” … Ieri è stato il nostro peggior giorno dell’anno finora, come quello che siamo stati a lungo di Fell e quello che eravamo a corto di chiuso invariato …. Ieri è stato un disastro che vogliamo mettere dietro di noi. ( Zero Hedge )

Con “Epocalypse” intendo un collasso economico sulla scala delle cose previsti nell’Apocalisse (cioè sulla stessa scala disastri come biblicamente profetizzato nel Libro della Rivelazione). Il “Epocalypse” è il mio nome per il nostro secondo e più profondo tuffo nel ventre della Grande Recessione – un calo così grande che farà il primo sguardo crisi come se fosse solo una prova generale per il vero spettacolo.

Sono sicuro che molti tori che sono stati a lungo sulla Brexit si sente lo sfrigolio della padella nella calura estiva ora nel tentativo di recuperare da posizioni lunghe temerario. Quelli erano solo i primi quelli che non ascoltano, e hanno appena perso più di due miliardi di dollari. Il prezzo di continuare a scommettere sul toro crescerà peggio ogni volta che qualcosa colpisce. Stai andando a sentire l’odore molto toro più brace questa estate … e non solo:

Alcuni grandi banche che sono state già sottolineato probabilmente non riuscire nei prossimi mesi a causa Brexit aggiunto più stress di quello che può assorbire. Che probabilmente significa più salvataggi, ma la popolazione non è incline ad accettare altri salvataggi, in modo che significherà disordini più civile se salvataggi avvengono.

Le economie nazionali che sono stati già fatiscenti come la Grecia, il Brasile, l’Italia, la Spagna e la Francia, cadranno più velocemente. Di conseguenza, le altre parti della zona euro probabilmente rompere come iceberg nella calura estiva. Essi non possono annunciare il loro pausa dalla UE di questa estate, ma vedrete grandi crepe si formano intorno alla loro circonferenza.

Aree di debolezza economica marginale svilupperanno linee di faglia visibili e sperimentare gravi tremori. Negli Stati Uniti che includerebbe scossoni ai posti di lavoro e salari, più decadimento del PIL, aumentando disordini sociali, aumentando il collasso aziendale.

In mezzo a che ci sarà probabilmente periodi di calma creato da massicce infusioni delle banche centrali. Vedrete le banche centrali inventare nuovi trucchi che anche loro non sapevano che potevano venire con … per disperazione per salvare le loro “recuperi”. Quei vortici di calma che vengono eseguiti come le correnti del contatore al flusso principale degli eventi può ingannare un po ‘ ottimisti roseo dagli occhi a pensare che il terra è stabilizzata, ma non è e non sarà, e quelli ingannato sarà male come molti sono stati massicciamente feriti da questa scossa. Non appena si pensa che la terra è costante, la prossima nazione cadrà.

La calma tra gennaio e Brexit è stato più lungo di quanto mi aspettassi tra le gambe verso il basso, e il rally intervento previsto è andato il doppio di quello ho pensato che sarebbe, ma questo è un anno di elezioni. Indipendentemente della pausa prolungata, ripartizione economica globale prosegue lungo le linee di faglia in cui ho indicato che sarebbe e l’anno in cui ho detto le cose sarebbero tutti venire a parte, e la scala di Brexit è grande come ho detto ogni tappa del nostro viaggio nella Epocalypse sarà.

Il viaggio nel nostro declino è ora ripreso. Ogni parte che dà modo rende tutte le altre parti più deboli e proprio crollo più certo e più imminente. Sta andando essere un estate piena di scosse di assestamento.

Non si può fermare questo crollo, né si può parlare in accadendo con negatività sia. Si sta per succedere perché deve accadere. Ha inevitabile dappertutto. Le strutture economiche che non dovrebbe mai sono stati creati in primo luogo stanno cedendo il passo a quello che diventerà cedimento strutturale totale. Essi stanno dando modo a causa del proprio design imperfetta:

  • Non è possibile creare montagne di duraturo ricchezza ritagliandosi caverne del debito sotto di loro.
  • Non è possibile creare economie stabili, concentrandosi tutti i benefici verso i ricchi industriali e sperando che trickle down per creare la domanda successiva.
  • Non si può esaurire il tesoro della vostra nazione con infinite guerre in tutto il mondo, mettendo le guerre del bilancio e seducente voi stessi a pensare che significa che non vi era alcun costo per la propria grandezza.
  • Non si può stipare persone di culture divergenti insieme a milioni senza creare enormi costi sociali che diventano costi economici.
  • Non si può salvare ricchi banchieri senza creare azzardo morale che li induce a ripetere i loro peccati.
  • Non è possibile gestire centralmente le economie in un modo che avvantaggia la periferia.

La lista potrebbe essere più grande. Il terremoto è avvenuto. Le scosse di assestamento verranno. E poi c’è l’autunno, il tempo chiamato “cadere”, perché molte cose.