Privacy Policy LA NUOVA LEHMAN E' DEUTSCHE BANK… | 9 Dicembre Forconi
Crea sito

LA NUOVA LEHMAN E’ DEUTSCHE BANK…

20160209_DB_7

All’improvviso in mezzo ad una autentica carneficina del sistema finanziario italiano,  qualcuno si è accorto che in Europa c’è un “dead man walking” d’eccezione, si la nostra cara Deutsche Bank…

Deutsche Bank, i rischi nascosti nel bilancio. Ecco perché il mercato scommette contro la prima banca tedesca

Distratti dai problemi bancari di casa nostra, in Italia stiamo facendo passare inosservato quello che intanto accade nel settore in Germania. Dove la situazione del gruppo Deutsche Bank inizia a destare qualche seria preoccupazione. Gli indicatori di malessere sono innumerevoli ma il responso è sempre lo stesso: febbre alta. Nell’ultimo mese il titolo della prima banca tedesca è sceso di oltre il 30%, a 15 euro per azione, meno di quanto valeva durante la crisi del 2008-2009. Nell’ultimo anno il calo supera il 40%. La banca vale in Borsa circa 20 miliardi di euro, la metà dell’italiana Intesa Sanpaolo. Volendosi spingere ancora più indietro, il risultato di un investimento fatto nella banca nel 2009 avrebbe comportato una perdita del 76%dividendi inclusi.

Ora sapete cosa significa poter disporre dell’informazione indipendente, noi vi stiamo raccontando del rischio Deutsche Bank dal lontano 2011, il nostro modellino non sbaglia un colpo, la verità è figlia del tempo.

Spero che tutto ciò che è accaduto in questi due mesi, sia di lezione per molti, soprattutto per tutti quelli che hanno creduto alla leggenda metropolitana che vedeva i mercati obbligazionari in bolla e nessuna alternativa all’equity. Anche questa è informazione indipendente.

Ma quello che fa veramente sorridere è questa notizia…

Deutsche Bank, guerra a Bce: “Ci sta annientando”

Collegamento permanente dell'immagine integrata

Ovvero i professionisti della frode e manipolazione come testimoniato dalle molte inchieste, condanne e multe…

Deutsche Bank guadagna 500 milioni di euro dalla manipolazione 

Manipolazioni dei cambi, anche Berlino indaga su Deutsche Bank 

Die Welt: “Su Mps autorità tedesca accusa Deutsche Bank“. La 

Banche: Deutsche Bank e dintorni, un fiorire di indagini  – La Stampa

Deutsche Bank accusata da tre ex dipendenti: nascoste perdite sui 

La Deutsche Bank nasconde una perdita da 12 miliardi  – Ticinolive

La Consob tedesca dichiara falso il bilancio Deutsche Bank su

…e mi fermo qua perchè le più recenti le conoscete a memoria, chiedono pietà alla BCE, la banca centrale altri grandi manipolatori seriali dei mercati finanziari.

Un suggerimento alla politica, se mai è rimasto qualcosa in Europa!

Continuate pure a lasciare carta bianca a questa gente e governerete sulle macerie d’Europa, senza dimenticare che Voi siete i principali responsabili della deregulation della finanza europea e mondiale, Voi e il manipolo di burocrati che a Bruxelles si riempie le tasche dei milioni forniti a piene mani dalle lobbies finanziarie.

Mi porta in mente una canzone di qualche anno fa…

Il guercio entra di corsa con una novità Dritta sicura

si mormora che, i cannoni hanno fatto Bang

Hanno ucciso Deutsche Bank, chi sia stato non si sa

Forse quelli della mala, forse la pubblicità

Hanno ucciso Deutsche Bank, non si sa neanche perché

Avrà fatto qualche sgarro a qualche industria di caffè

Alla centrale della polizia

Il commissario dice: ‘Che volete che sia’

Quel che è successo non ci fermerà, il crimine non vincerà

Ma nelle strade c’è panico ormai

Nessuno esce di casa, nessuno vuole guai

Ed agli appelli alla calma in TV adesso chi ci crede più…

Buon consapevolezza come sempre!

A …dimenticavo se vedete nonno Schauble, rincuoratelo, il vero problema dell’Europa sono i titoli di Stato italiani, Deutsche Bank è solo fantasia.

Fonte: qui

Deutsche Bank costretta a difendere la sua liquidità: è l’inizio della fine?

Deutsche Bank costretta a difendere la sua liquidità: è l'inizio della fine?

Dopo il crollo delle azioni Deutsche Bank, il colosso tedesco è costretto a rilasciare una dichiarazione e difende la propria capacità di pagamento. L’inizio della fine?

Le voci secondo cui la Deutsche Bank sarà la prossima Leham Bothers aumentano giorno dopo giorno. Ed ora la banca è costretta difendere pubblicamente la propria liquidità: è davvero l’inizio della fine per la Deutsche Bank?

A poche ore dal crollo delle azioni Deutsche Bank del 10% a livelli che non si vedevano dall’ultima crisi finanziaria, la banca tedesca con 50 mila miliardi di dollari in esposizione in derivati si trova a vivere quello che per molti è un deja vu.

La Deutsche Bank è nella condizione di dove difendere la propria liquidità, rassicurando gli investitori di avere abbastanza soldi – circa 1 miliardo di capacità di pagamento nel 2016 – per pagare i 350 milioni di dollari delle cedole dei titoli Additional Tier 1 in scadenza ad aprile.

La disponibilità di Deutsche Bank, per molte altre ragioni, ha visto miliardi di euro volare via, influenzando il prezzo delle azioni e delle sue obbligazioni convertibili che sembrano sempre di più delle azioni ogni giorno che passa.

Deutsche Bank non si è fermata qui: secondo il colosso tedesco nel 2017 la capacità di pagamento sarà di circa 4.3 miliardi di euro. Ma c’è ancora da attendere l’impatto dei risultati d’esercizio del 2016 che – se la recente perdita da record funzionerà davvero come indicatore – ridurranno drasticamente la capacità monetaria del colosso tedesco.

Ecco il comunicato stampa di Deutsche Bank.

Oggetto: Deutsche Bank pubblica informazioni aggiornate sulla capacità di pagamento per gli AT1

Francoforte sul Meno, 8 febbraio 2016 – Deutsche Bank pubblica oggi informazioni aggiornate legate alla propria capacità di pagamento nel 2016 e nel 2016 per le cedole dell’Additional Tier 1 (AT1) su base di dati preliminari e non certificati.

La capacità di pagamento nel 2016 è stimata a circa 1 miliardo di euro, sufficiente a pagare le cedole di AT1 di circa 0,35 miliardi di euro il 30 aprile 2016.
La capacità di pagamento pro-forma nel 2017 è stimata pari a circa 4,3 miliardi di euro prima dell’impatto dei risultati operativi del 2016.

Questo è possibile in parte dall’impatto positivo atteso di circa 1,6 miliardi di euro per il completamento della cessione del 19,99% del capitale in Hua Xia Bank e ulteriori riserve HGB 340e/g pari a circa 1,9 miliardi di euro a disposizione per compensare le perdite future.

La capacità di pagamento finale per le cedole dell’AT1 dipenderà dai risultati operativi del 2016 relazionati al GAAP tedesco (HGB) e ai movimenti in altre riserve.

Deutsche Bank: l’inizio della fine?

Come promemoria, l’ultima volta che una grande banca nei mercati sviluppati ha dovuto difendere pubblicamente la propria liquidità, il risultato un salvataggio di svariati miliardi di dollari.
Tuttavia, passerà ancora del tempo prima che questo accada: l’autorità regolatrice principale in Germania, la Bafin, probabilmente vieterà le vendite allo scoperto sulle azioni di Deutsche Bank. Che è sempre il primo passo della tragedia.

Per ora, tuttavia, il mercato non si sta facendo domande, ma sta semplicemente vendendo: i CDS di Deutsche sono schizzati.

20160208_Eubanks5

I titoli bancari europei sotto nel pieno di una crisi di redditività, con i tassi di interesse ai minimi storici che stanno tagliando i profitti generati dalle banche attraverso la concessione di prestiti.

I tassi di interesse bassi rendono più difficile per le banche trarre profitto dalla differenza tra tassi a lungo termine ai quali concedono i prestiti e i tassi a breve termine ai quali prendono i soldi in prestito.

Fonte: Zero Hedge

Fonte: qui