Privacy Policy Mps: cessione Npl e aumento capitale, tutti i dettagli del piano | 9 Dicembre Forconi
Crea sito

Mps: cessione Npl e aumento capitale, tutti i dettagli del piano

arton38481-0e602Le azioni Mps volano in Borsa e intanto cresce l’attesa per i risultati degli stress test BCE.

Cessione Npl e aumento capitale: tutti i dettagli del piano.

Azioni Mps in rialzo Piazza Affari (+3%) a due giorni dagli esiti degli stress test BCE (venerdì ore 22:00) e dalla presentazione dei conti semestrali, i quali saranno illustrati dal cda dell’istituto senese dopo l’ok dell’Eurotower al piano per la soluzione della questione crediti deteriorati.

Il prospetto è al vaglio della Banca Centrale presieduta da Mario Draghi e si articola essenzialmente in due punti cruciali:

  • Vendita degli Npl netti
  • Aumento di capitale

La banca guidata da Fabrizio Viola pensa alla vendita di 9,7 miliardi di crediti deteriorati netti, che corrispondono a 27 miliardi lordi su un totale di 47 miliardi (cifre che fanno di Mps la banca italiana più esposta in assoluto).

Queste sofferenze dovrebbero essere cedute alla versione bis del fondo Atlante tramite una cartolarizzazione.

Mps: ecco i sottoscrittori di Atlante 2

Atlante 2 (che potrebbe prendere il nome di Giasone o Ercole) potrà contare su una dotazione di circa 3-4 miliardi. I sottoscrittori del nuovo fondo, gestito sempre dalla Quaestio SGR di Alessandro Penati, sono:

  • Atlante 1, che verserebbe 1,2 miliardi (la somma residua dopo le operazioni Veneto Banca e Pop. Vicenza);
  • Adepp: le casse previdenziali dei professionisti contribuiranno per 500 milioni, almeno in un primo momenti;
  • Cassa depositi e prestiti: 500 milioni;
  • Sga Banco di Napoli: 500 milioni;
  • Assicurazioni (Unipol e Generali) e altre banche (Unicredit) verseranno la quota restante.

Mps: aumento di capitale da 5 mld

Dopodiché per Mps si profilerebbe un aumento di capitale che gli esperti stimano in 5 miliardi di euro: una cifra che supera di quasi sei volte l’attuale valore di Borsa di Monte Paschi Siena (837 milioni di euro).

Mps è al lavoro per costituire un consorzio di garanzia che vede in prima linea Jp Morgan e Mediobanca. Ma ai due istituti si aggiungeranno altri soggetti: i nomi che circolano con più insistenza sono quelli di Bofa Merill Lynch, Goldman Sachs, Credit Suisse, Ubs, Citigroup e Morgan Stanley.

Mps verso soluzione problema Npl?

Le prove di sforzo condotte dall’EBA coinvolgono 53 banche europee, di cui 5 italiane: Unicredit, Intesa Sanpaolo, UBI Banca, Mps e Banco Popolare. Per Rocca Salimbeni la bocciatura è data per certa.

Ma il piano presentato alla Banca Centrale Europea dovrebbe risolvere una volta per tutte il problema dei crediti deteriorati e aprire la strada al rilancio dell’istituto senese.

Fonte: qui