Privacy Policy OBAMA CI RIPENSA E MANDA KERRY A MOSCA PER FARE UN PATTO CON PUTIN | 9 Dicembre Forconi
Crea sito

OBAMA CI RIPENSA E MANDA KERRY A MOSCA PER FARE UN PATTO CON PUTIN

barack-obama-vladimir-putin-715822

UNA SANTA ALLEANZA CONTRO ISIS E I RIBELLI ANTI-ASSAD. PROPRIO QUELLO CHE PUTIN CHIEDEVA DA ANNI

LO RIVELA IL ”WASHINGTON POST”

putin obamaPUTIN OBAMA

(askanews) – Gli Usa propongono alla Russia un nuovo patto militare per la Siria, con l’Isis e al-Qaida nel mirino, che cambierà radicalmente l’assetto delle forze sul campo: è quanto emerge da un documento rivelato dal Washington Post.

esercito di assadESERCITO DI ASSAD

In sostanza il centro dell’incontro del 14 Luglio 2016 a Mosca del segretario di Stato John Kerry con Vladimir Putin (o come scrive la testata ne parlerà nei suoi “incontri con autorità russe”). “La nuova proposta dell’amministrazione Obama alla Russia sulla Siria è molto più ampia di quanto si sapesse – scrive sul quotidiano americano Josh Rogin, che ha ottenuto il testo del documento – aprirebbe la via per una profonda cooperazione tra militari Usa e russi e tra agenzie di intelligence, per attacchi aerei coordinati contro i ribelli siriani considerati terroristi“.

ASSAD PUTINASSAD PUTIN

Tra le novità del piano congiunto di cui si parla da tempo, ma che ora è messo nero su bianco, c’è la creazione di un centro di comando e controllo congiunto per coordinare le operazioni aeree, che ospiterebbe sia ufficiali Usa che russi, sia militari che servizi, a fianco di team di esperti.

Complessivamente, la proposta modificherebbe radicalmente la politica siriana degli Stati Uniti, convogliando più potenza militare contro Jabhat al-Nusra (filiale di al-Qaida), che contrariamente allo Stato Islamico si concentra sulla lotta al regime del presidente siriano Bashar al-Assad“, commenta il Washington Post.

Ribelli anti Assad contano i danniRIBELLI ANTI ASSAD CONTANO I DANNI

Secondo cui la svolta è una “manna” per il Cremlino, che da tempo punta a una maggiore cooperazione militare con gli Usa anche per contenere il proprio isolamento internazionale.

Attualmente il coordinamento tra Usa e Russia in Siria esiste a livello di diplomazia militare, attraverso due centri per la conciliazione delle parti (quello russo di Hmeymim e quello degli Stati Uniti ad Amman). Invece il documento pubblicato dal WPost, propone la creazione di un nuovo organismo – il “gruppo misto di attuazione” (Joint Implementation Group) con la partecipazione di militari russi e americani.

Fonte: qui