Privacy Policy "Punta dell' Iceberg" - Il direttore dell'OMS avverte di una trasmissione più diffusa mentre il bilancio delle vittime del virus supera quota 900, Pechino sotto blocco parziale | 9 Dicembre Forconi
Crea sito

“Punta dell’ Iceberg” – Il direttore dell’OMS avverte di una trasmissione più diffusa mentre il bilancio delle vittime del virus supera quota 900, Pechino sotto blocco parziale

Sommario:

  • Il bilancio dei decessi per virus colpisce 902, superando di molto tutta la SARS (813) in sole tre settimane
  • Il numero di casi confermati a livello mondiale colpisce 40.553 in Cina (40.171) e offshore (382)
  • Il Direttore Generale dell’OMS avverte “potremmo vedere solo la punta dell’iceberg”
  • Il miliardario cinese in esilio afferma che il bilancio delle vittime è più vicino ai 50.000, 1,5 milioni infetti
  • Nuovi casi confermati nel Regno Unito, in Spagna, a Singapore
  • I passeggeri a bordo di “Diamond Princess” avvertono le autorità di non fare abbastanza per proteggerli – e altri
  • I funzionari di Shenzen affermano di non bloccare la riapertura della fabbrica Foxxconn
  • La nave da crociera messa in quarantena a Hong Kong ha potuto partire dopo 4 giorni

* * *

Aggiornamento (2240ET): E così l’epidemia raggiunge Pechino, la capitale della Cina. Come riporta la notizia , mentre il coronavirus si diffonde da Wuhan, la Cina ha implementato la “gestione chiusa” mettendo in blocco 80 città, e lunedì le autorità di Pechino hanno anche pubblicato una “Gestione chiusa rigorosa delle comunità residenziali” in un annuncio di prevenzione e controllo delle epidemie ( link qui ). È una dichiarazione ufficiale che Pechino, la capitale della Cina, è ora chiusa.

曾錚 Jennifer Zeng@jenniferatntd

Finally, partially locked down, all communities under “closedown model “ management. Original Chinese language announcement here 北京发布疫情防控通告,严格居住小区(村)封闭式管理http://politics.people.com.cn/n1/2020/0210/c1001-31578622.html 

View image on Twitter
101 people are talking about this

Secondo la comunicazione, Pechino applicherà ulteriormente la “gestione chiusa della comunità” in modo rigoroso. I veicoli e il personale esterni non possono entrare in città. Le persone che arrivano a Pechino devono inoltre segnalare il proprio stato di salute e completare la registrazione delle informazioni personali.

Coloro che hanno lasciato l’area epidemica o hanno contatti fisici con persone nell’area epidemica entro 14 giorni dal loro arrivo a Pechino, devono essere ispezionati o messi in quarantena a casa in conformità con le normative. Dovrebbero prendere l’iniziativa per riferire le loro condizioni di salute e cooperare con i servizi di gestione pertinenti. Non devono uscire. Chiunque rifiuta di accettare misure di prevenzione delle epidemie come l’osservazione medica e la quarantena domestica costituisce una violazione della gestione della sicurezza pubblica e deve essere severamente punito dall’ufficio di pubblica sicurezza secondo la legge.

Inoltre, tutti i luoghi pubblici nella comunità di Pechino che non sono essenziali per la vita delle persone sono chiusi. Tutte le agenzie e le imprese devono rafforzare rigorosamente il monitoraggio della temperatura corporea. Le agenzie immobiliari e i proprietari terrieri a Pechino devono fornire al governo locale informazioni sulle case in affitto e sugli inquilini. Questa è una misura per la prevenzione dell’epidemia.

* * *

Aggiornamento (1900ET): sono usciti gli ultimi “numeri” ufficiali della National Health Commission cinese e confermano che dopo un modesto rallentamento negli ultimi giorni, il numero di nuovi casi è tornato a rimbalzare.

Here’s what we know: the total number of mainland cases has risen from 37,198 to 40,171, with 97 new deaths overnight, the most yet in one day, bringing the total death tally in China to 908.

E, come è avvenuto nelle scorse settimane, il numero di casi rimane entro una distanza di sputo di 3.000, passando da 2.652 a 2.973 di ieri, tuttavia questo numero è in gran parte irrilevante: come il dottor Scott Gottlieb   l’aumento del numero di casi confermati è probabilmente una funzione della “capacità di segnalazione dei test” della Cina, che è di circa 3.000 al giorno. Ciò significa che ogni caso sospetto alla fine diventa un caso confermato e solo la logistica limita il numero di nuovi casi effettivamente aggiunti in un determinato giorno. Pertanto, qualsiasi cambiamento nel numero di nuovi casi non è solo irrilevante, ma fuorviante per tutti coloro che si occupano effettivamente di questo come indicatore del picco raggiunto dal Coronavirus.

Per quanto riguarda il tasso di mortalità ora assolutamente insignificante, ci si chiede solo quale modello di goaleek che la Cina sta usando o mantenga il tasso di mortalità entro il +/- 0,1% del 2,1% nelle ultime due settimane.

E qui entriamo nella parte in cui la Cina fabbrica apertamente i numeri. In primo luogo, come discusso diversi giorni fa, il numero di persone che ricevevano un’attenzione mediale ha raggiunto inaspettatamente il picco a poco meno di 190.000 dopo essere aumentato di circa 15.000-20.000 al giorno fino ad allora, in un “nodo” davvero misterioso nella tabella qui sotto.

E infine, nell’ultimo concorrente della corsa “goaleeked”, abbiamo il numero di casi sospetti di coronavirus, che dopo essere cresciuti costantemente di circa 1.000-2.000 nelle ultime due settimane, improvvisamente sono crollati di oltre 5.000 durante la notte, causando un forte calo nel numero totale di casi sospetti da 28.942 a 23.589. In apparenza, questo sarebbe grandioso, l’unico problema è che ciò viola praticamente ogni aspetto dell’epidemiologia virale e, se non altro, conferma solo in che modo la Cina sta ora confondendo i dati.

* * *

Aggiornamento (1725ET) : la provincia cinese di Hubei riporta 2.618 ulteriori casi di Coronavirus durante la notte con un incredibile 91 nuovi decessi per Coronavirus – il più grande salto giornaliero di sempre.

Ciò spinge i “casi confermati” dichiarati ufficialmente a 29.631 mentre il bilancio delle vittime ufficiale della Cina sale ad almeno 902.

Sebbene ciò sia abbastanza grave, il Direttore Generale dell’OMS ha avvertito minacciosamente …

Tedros Adhanom Ghebreyesus

@DrTedros

There’ve been some concerning instances of onward spread from people with no travel history to 🇨🇳. The detection of a small number of cases may indicate more widespread transmission in other countries; in short, we may only be seeing the tip of the iceberg.

468 people are talking about this

Il che è tanto più scioccante se si considera la sua – fino ad ora – incredibile mancanza di paura o richieste di contenimento del virus diabolico!

* * *

Aggiornamento (1300ET): molti epidemiologi e “cittadini giornalisti” hanno lanciato numeri che ritengono essere i veri e propri conteggi accurati del numero di persone infette dal coronavirus di Wuhan in Cina, nonché il vero bilancio delle vittime.

Ma il miliardario cinese in esilio Guo Wengui ha detto domenica, citando informazioni trapelate da Wuhan, che il bilancio delle vittime potrebbe arrivare a 50.000, mentre i funzionari cinesi bruciano corpi per coprire la vera portata della crisi.

Darren of Plymouth 🇬🇧@DarrenPlymouth

1.5 million chinese infected with .

50,000 cremated.

Embedded video

2,421 people are talking about this

Questa non è la prima volta che sentiamo parlare del regime che brucia i corpi, piuttosto, è una di quelle “teorie della cospirazione” che diventa ogni giorno più credibile.

Un giornalista dell’Epoch Times ha condiviso questa mappa in precedenza mostrando il contenuto di anidride solforosa nell’aria che schizza su Wuhan.

曾錚 Jennifer Zeng@jenniferatntd

數據網站http://windy.com 的數字顯示, 地區的二氧化硫含量遠高於其他地區,而這通常是由在機物的焚燒所引起的…… 疫情中,到底死了多少人了? https://twitter.com/inteldotwav/status/1226267582740811777 

Windy as forecasted

Wind map and weather forecast

windy.com

INTELWAVE🌊@inteldotwav

Data from http://windy.com  shows a massive release of sulfur dioxide gas from the outskirts of Wuhan, commonly associated with the burning of organic matters. Levels are elevated, even compared with the rest of China.

View image on Twitter
164 people are talking about this

Wengui ha anche dichiarato di avere informazioni che mostrano 1,5 milioni di casi confermati di coronavirus in Cina. A dire il vero, ciò contraddirebbe la teoria secondo cui circa 3.000 nuovi casi confermati ogni giorno in Cina riflettono restrizioni sulla fornitura di test.

50.000 morti sarebbero una cosa incredibile da nascondere … ma, di nuovo, questo focolaio è senza dubbio la più grande crisi di confidence affrontata dal regime dall’incidente del 4 giugno del 1989.

* * *

Ieri sera, abbiamo riferito che Chengdu era stato messo sotto stretto controllo, aggiungendo altri 14,4 milioni di cinesi ai 400 milioni + che vivevano già agli arresti domiciliari virtuali in tutto il paese mentre Pechino lotta per contenere l’epidemia di coronavirus che ha già causato più vite di quante ne avesse fatte la SARS durante è quasi un anno.

E man mano che crescono i timori sulla ricaduta economica dello scoppio, il governo di Shenzen, una città che è stata chiusa per un paio di giorni, secondo quanto riferito ha negato le voci secondo cui avrebbe impedito a Foxconn di riaprire le fabbriche locali. In modo trasparente per rafforzare la fiducia nel settore manifatturiero congelato della Cina, i funzionari locali hanno affermato che il fattore si riaprirà al più presto dopo che le ispezioni saranno terminate.

*Walter Bloomberg@DeItaOne

The local government of the city of Shenzhen in southeastern China said on Sunday it had not blocked plans by Apple supplier Foxconn to resume production, adding that the company would restart once inspections were completed

15 people are talking about this

Eunice Yoon della CNBC, una giornalista che ha perseguitato ostinatamente lo scoppio di Pechino, ha avvertito che le fabbriche non torneranno online in tutto il paese domani, come avevano detto funzionari cinesi. Invece, si aspetta che il ritorno al lavoro sia graduale e dipenda in gran parte dai capricci dei funzionari locali. Solo pochi minuti fa, i media statali cinesi hanno riferito che i primi lavoratori sarebbero tornati alle fabbriche in “lotti”.

Tuttavia, non è chiaro se l’economia cinese possa evitare l’incidente previsto da JPM .

In altre notizie, un giornalista dell’Epoch Times, un giornale che ha assiduamente coperto il virus nonostante le minacce del governo della terraferma, ha affermato di aver creduto, in base alle sue ricerche, che il virus potesse essere artificiale, una questione che altri hanno sollevato.

曾錚 Jennifer Zeng@jenniferatntd

不太清楚。各种说法很多,各种可疑之处也很多。我趋于相信是人造病毒。希望科学家能尽快调查清楚。 https://twitter.com/romeoalanya07/status/1226485788701069313 

46 people are talking about this

Di tutte le 31 province della Cina, la provincia del Guangdong sta rapidamente diventando il secondo più colpito dopo Hubei, anche se le due province non condividono un confine terrestre. L’ET ha condiviso un video di un terzo ospedale improvvisato nCoV in costruzione da qualche parte nella provincia, a quanto pare.

曾錚 Jennifer Zeng@jenniferatntd

Probably somewhere in province(the man in the video speaks Cantonese), a huge temporary “hospital” under construction. 据说是 某地,大型临时医院在建,收容 病人。

Embedded video

305 people are talking about this

Nel frattempo, sono emersi video più inquietanti di cinesi che resistono alle quarantene forzate.

曾錚 Jennifer Zeng@jenniferatntd

Woman fighting fierecly, with a knife, against forced quanrantine, one of the many scenes in during . It was said she got taken away nevertheless. 女子揮刀反强制隔离。据说最后还是被制服带走了。

Embedded video

459 people are talking about this

曾錚 Jennifer Zeng@jenniferatntd

Someone says what she is saying is “People are innocent”, or “People are guiltless”. https://twitter.com/jenniferatntd/status/1226281659861028864 

曾錚 Jennifer Zeng@jenniferatntd

Woman can no longer bear the lockdown…seems she is saying “people are suffering” . One of the many scenes in #China during #coronaviruschina #coronavirus #coronavirusoutbreak 说什么好呢?很多人早就在担心这种情况。#武汉肺炎 #新冠肺炎

Embedded video

67 people are talking about this

Anche le tensioni tra gli abitanti del villaggio e gli estranei continuano a salire.

曾錚 Jennifer Zeng@jenniferatntd

In an era of in , villagers failed to stop someone from going somewhere. 与其 互斗,不如全民一起反抗中共。

Embedded video

269 people are talking about this

L’amarezza nei confronti del governo ha spinto alla creazione di meme e video come questo.

297 people are talking about this

Le quarantene sono durate per più di due settimane in alcuni luoghi, eppure molti estranei non hanno ancora idea di come sopravvivano coloro che vivono in quarantena. Questo video offre un indizio importante:

曾錚 Jennifer Zeng@jenniferatntd

This is how you get your food supplies at the age of quarantine in a village in . 的封村时代,大家都过上平等的社会主义新生活了?

Embedded video

230 people are talking about this

Espandendosi sul bilancio delle vittime che abbiamo riportato ieri sera, i funzionari locali hanno confermato 89 nuovi decessi per il virus sabato, un numero che molti sospetti potrebbero essere sottovalutati selvaggiamente a seguito di ulteriori rapporti di crematori di Pechino che non sono ancora stati conteggiati nelle statistiche locali. Tuttavia, 89 sono saliti di 86 morti venerdì, secondo i dati rilasciati domenica scorsa dall’autorità sanitaria del paese, secondo lo SCMP.

Pechino ha anche propagandato il fatto che il numero di nuovi casi è calato sabato. I casi di coronavirus recentemente confermati nella terraferma sono aumentati di 2.656 sabato, in calo rispetto a 3.385 nuovi casi venerdì, secondo la National Health Commission cinese. Il numero totale di casi sulla terraferma è ora pari a 37.198, oltre a circa 350 casi confermati al di fuori della Cina. Un capo del partito locale a Wuhan ha invitato i funzionari sanitari locali a finire di testare tutti i casi sospetti in città (ricordate, il governo li ha riuniti tutti alcuni giorni fa) entro due giorni, prima che la popolazione si ribellasse e Pechino mandasse i carri armati.

Domenica e Gran Bretagna e Spagna hanno confermato un nuovo caso di coronavirus, portando a quattro il numero totale di casi nel Regno Unito, mentre la Spagna ne ha ora due. Nel Regno Unito, la persona infetta era un “contatto noto di un caso precedentemente confermato nel Regno Unito” (che avrebbe contratto il virus in un castello di sci francese). Il caso in Spagna è un uomo britannico che vive a Maiorca. 6 nuovi casi sono stati confermati sulla nave da crociera in Giappone (ne parleremo più avanti), mentre le autorità di Hong Kong hanno terminato la quarantena di quattro giorni di un’altra nave dopo aver trovato alcuna prova di infezione tra i suoi 3.600 passeggeri e l’equipaggio, per New York.

Nuovi casi sono stati confermati anche a Singapore (tre nuovi casi), mentre un nuovo studio pubblicato da Kyodo News ha scoperto che la metà di tutte le nuove infezioni si verificano durante il periodo di incubazione del virus, rafforzando le teorie che si diffonde “silenziosamente” – cioè prima che i pazienti infetti mostrino sintomi .

Si ritiene che si verifichi almeno uno su due dei casi di trasmissione da uomo a uomo del nuovo coronavirus mentre il primo paziente non mostra ancora sintomi, secondo una stima di un gruppo di ricercatori universitari giapponesi.

Sulla base della sua determinazione, il team, guidato dal professore Hiroshi Nishiura dell’Università di Hokkaido, ha chiesto misure preventive oltre a rafforzare il sistema di assistenza medica contro un potenziale forte aumento dei pazienti con coronavirus, piuttosto che concentrarsi esclusivamente sull’isolamento come un modo per contenere il malattia.

Secondo la stima basata su 26 casi di infezione da uomo a uomo rilasciati da sei paesi come Cina, Tailandia e Stati Uniti, i tempi dell’infezione secondaria erano più brevi di quanto si pensasse in precedenza.

Altrove, il governo sta combattendo contro il torrente di critiche scatenato dalla morte del Dr. Li sostenendo che l’interruzione è opera di attori statali stranieri – un classico trambusto invocato dal governo cinese per imbiancare i suoi errori. Il Global Times, un tabloid del Partito Comunista, ha accusato “secessionisti di Hong Kong ed entità straniere” di aver cercato di provocare discordia pubblica in Cina sensazionalizzando la morte del Dr. Li Wenliang (ha ceduto al virus alla fine della scorsa settimana) .

Domenica mattina, il NYT ha pubblicato uno degli sguardi più estesi sulla vita a bordo della “Diamond Princess”, dove oltre 2.600 passeggeri (meno quelli che sono risultati positivi e portati in ospedale) stanno comprensibilmente impazzendo mentre vengono contemporaneamente consumati dalla paranoia mentre cercano di evitare un mostro che non può essere visto o sentito.

Finora, oltre 70 passeggeri e membri dell’equipaggio si sono dimostrati positivi per il virus, rendendo la nave ospite del più grande focolaio di coronavirus al di fuori della Cina. La messa in quarantena della nave è stata un colpo di stato per le autorità sanitarie giapponesi: hanno impedito con successo quello che probabilmente sarebbe stato uno scoppio brutale in Giappone, un paese in cui oltre il 20% della popolazione è anziana e / o malata.

Il giornalista della New York Times sembra che stia parlando direttamente con i passeggeri, come se fosse a bordo della nave. Ma a giudicare dalla Dateline, il pezzo è stato riportato interamente da Tokyo. La maggior parte di queste conversazioni deve essere avvenuta per telefono.

Un passeggero ha descritto di tenere traccia del numero di casi contando le ambulanze che arrivano per eliminare gli infetti.

“Ora inizieremo a contare le ambulanze e sapremo che è il numero che viene rimosso”, ha detto Sarah Arana, 52 anni, un’assistente sociale medica di Paso Robles, in California.

Lo stesso individuo ha discusso delle strategie per limitare lo stress, poiché indebolisce il sistema immunitario e rende uno più vulnerabile alle infezioni.

“So che lo stress e l’ansia compromettono il mio sistema immunitario”, ha detto la signora Arana, che è alla sua prima crociera. “Tutta la mia faccenda è solo quella di stare calmo, perché non importa cosa, io sono qui. Ma ogni giorno provoca ansia quando vediamo le ambulanze schierarsi sul lato della nave.”

La quarantena della Diamond Princess è stata imposta da funzionari sanitari giapponesi che hanno appreso che un uomo sbarcato il 25 gennaio è risultato positivo per il virus a Hong Kong.

Un altro passeggero ha riferito al NYT di non aver capito perché le autorità stessero testando solo le persone con sintomi (anche noti come febbri) o che hanno avuto un contatto diretto con l’uomo infetto.

“Ora non credo che stiano contenendo questa epidemia tenendoci in quarantena”, ha detto Gay Courter, 75 anni, un romanziere americano e avido incrociatore che è stato isolato in una cabina con suo marito, Philip. “Qualcosa non va nel piano.”

Alcuni passeggeri ipotizzano che il virus possa essere trasmesso attraverso il sistema di ventilazione della nave. Altri temono che potrebbe essere diffuso attraverso il cibo. Questo è quel tipo di paranoia che consuma tutto, il tipo che inietta un elemento di terrore in ogni interazione quotidiana.

“Nessuno può dircelo con certezza”, ha detto la signora Courter. “Non ci sono prove scientifiche che questo non si sta diffondendo attraverso i gestori del cibo o le persone che consegnano il cibo, anche con guanti di gomma.”

I passeggeri hanno ipotizzato che il virus potesse essere trasmesso attraverso il sistema di ventilazione dell’aria della nave. Alcuni hanno condiviso le loro preoccupazioni con l’ambasciata degli Stati Uniti a Tokyo.

Una voce che si diffuse come un incendio in tutta la nave sosteneva che il governo degli Stati Uniti stava lavorando per evacuare gli americani a bordo della nave da crociera. Finora non è successo. Alcuni passeggeri con problemi di salute cronici come il diabete sono estremamente preoccupati di rimanere senza medicine.

Mercoledì, Carol Montgomery, 67 anni, un assistente amministrativo in pensione di San Clemente, in California, ha avuto la febbre di basso grado. Suo marito John, 68 anni, direttore della pianificazione urbana in pensione, era preoccupato per il suo diabete e per sapere se doveva pulire il ventilatore dell’aria che usa ogni notte per l’apnea notturna.

“Siamo seduti in questa stanza e il numero di casi sta lentamente aumentando”, ha dichiarato Montgomery. “È davvero sconcertante che non possiamo essere testati per capire se ce l’abbiamo.”

Più interessante della storia di New York è questo pezzo di WSJ. È un palese giornalismo di accesso – il peggior tipo quando ci pensi dato che i giornalisti hanno ottenuto chiaramente il via libera dai funzionari del Partito Comunista – ma i giornalisti hanno trovato il modo di superare in astuzia i censori e incorporare indizi e critiche accennate all’interno del testo.

Il rapporto narra di un viaggio campestre intrapreso da Shen Wufu, un giovane uomo d’affari che fu messo in quarantena nella città cinese di Shantou dopo aver raccolto il virus durante un viaggio in più città. Le autorità non sono certe da dove abbia raccolto il virus, ma crede che sia stato durante una breve sosta a Wuhan il 18 gennaio, un momento in cui i funzionari del governo stavano ancora sopprimendo attivamente le notizie sull’epidemia (o così tanti sospetti).

Una mappa del suo viaggio mostra come la debole reazione iniziale del governo al virus abbia messo a rischio milioni di persone. In realtà, Shen non è così diverso dal super-spargitore che abbiamo menzionato in precedenza, anche se il governo potrebbe obiettare che hanno agito abbastanza rapidamente per impedirlo.

A dire il vero, il documento ha osservato che Shen è “la prova vivente che alcune contromisure cinesi stanno funzionando”, come il fatto che alla fine sia stato messo in quarantena grazie a una coppia di funzionari locali che ragionano in fretta (che immaginiamo saranno capri espiatori per non riuscire a sopprimere il virus agli ordini della leadership).

Mentre diventa sempre più chiaro che l’epidemia sta peggiorando, non meglio, nonostante il presunto “declino” in nuovi casi (che dovrebbe dimostrare che i metodi di mano pesante dello stato stanno funzionando), l’Organizzazione mondiale della sanità ha messo in guardia domenica anche contro la lettura molto in quei numeri, dicendo che Wuhan e Hubei rimangono nel mezzo di un “focolaio molto grave”.

Anche se non abbiamo avuto bisogno del New York Times per capirlo.

Fonte: qui