Privacy Policy Questo governo risparmia sulla salute dei cittadini e spreca miliardi per gli "amici degli amici" | 9 Dicembre Forconi
Crea sito

Questo governo risparmia sulla salute dei cittadini e spreca miliardi per gli “amici degli amici”

image (3)Il peccato originale della democrazia è il voto di scambio!

Questo governo risparmia sulla salute dei cittadini e spreca miliardi per imbonirsi società e categorie rispettivamente con guadagni e stipendi esagerati.

Renzi non ha neanche un barlume di buon senso comune delle cose; col ministro Lorenzin ha tolto 208 esami sanitari gratuiti (tac, risonanze ed esami di laboratorio) per risparmiare 180 milioni di euro, gettando i pazienti nell’angoscia.

Nel frattempo, lo stesso governo Renzi regala le autostrade agli enti locali del Friuli e del Trentino (Autovie Venete e Autobrennero)* i cui organi amministrativi hanno una retribuzione di 714 mila euro/anno, mentre lo stipendio dei mille dipendenti è di 80 mila/anno pro capite;
invece che riprendersi la proprietà delle stesse e riassegnarle con gara pubblica che potrebbe fruttare, insieme ad altre autostrade in prorogatio, 15 miliardi di euro, ed utilizzare tale ricavo per miglior cause. Con una tale somma, si potrebbe salvaguardare non solo la salute dei cittadini, ma eliminare nel contempo l’IMU (sui terreni agricoli e i macchinari aziendali), la TASI (prima casa) e dato liquidità alle garanzie sociali del welfare.

Ma questo governo sta facendo peggio, in quanto potrebbe incassare decine e decine di miliardi dagli aeroporti, che sono senza gara dagli anni ’70 e che, a fronte di lauti guadagni, pagano allo Stato irrisori canoni.

Orlando Iannotti – Componente del direttivo del Movimento “9 Dicembre Forconi”

Nota * la privatizzazione delle autostrade italiane è uno scandalo nello scandalo, poichè si è di fatto privatizzato, agli “amici degli amici”, la rendita di tale attività dove a fronte di aumenti superiori o uguali all’inflazione annua per decenni (mentre vi ricordo che la scala mobile agli stipendi è stata abolita il  31 luglio del 1992) gli investimenti infrastrutturali promessi dai privati sono sempre stati fatti con il contagocce!!!! Ma questa è un’altra storia.